Powered by Blogger.

La panzana dei virus su android

lunedì 30 gennaio 2012

Sfatiamo una serie di miti...

I virus terrorizzano gli utenti windows, e android terrorizza almeno altrettanto le società di antivirus visto che dal prossimo anno si venderanno più terminali android che windows.
E su android fino ad oggi si contano ben pochi malware diversi quasi tutti trojan a fronte delle milioni di minacce che infestano il mondo windows.
Ciò ovviamente atterrisce quelle società che della sicurezza informatica hanno fatto il loro business, e che oramai giornalmente rilasciano avvertimenti circa il malware su android, avvertimenti che lasciano il tempo che trovano quando arrivano da un'azienda di nome symatec capace di mettere sul mercato un'antivirus che non faceva praticamente nulla, tutto ciò scoperto dopo che sono stati trafugati i loro sorgenti.

Fra le analisi stupide e superficiali ce ne è una che fa particolarmente ridere, ed è che android sarebbe esposto ai malware perchè il suo codice è open source e quindi liberamente consultabile e studiabile.
A parte che l'essere open source è sempre un merito per un sistema operativo, inoltre più persone che ci studiano significa in genere anche più velocità nel rintracciare eventuali bug critici e chiuderli, è un caso se il browser più sicuro in tutti i test chrome (sempre un prodotto di google) è open source?
Analisi più attente e meno interessante fanno notare che in effetti il problema del malware su android è più diffuso sopratutto perchè questa è la piattaforma mobile leader del mercato e quindi più appetibile per i malintenzionati vista la sterminata base installata.
Ma ora veniamo ai malware per android, devono essere installati dall'utente e non possono danneggiare il sistema perchè avrebbero bisogno dei privilegi che devono essere accordati dal possessore del terminale stesso.

Quindi come detto sono praticamente tutti trojan che trasmettono all'esterno i dati sensibili del vostro smartphone, ciò è in effetti grave visto che sono finiti anche nel market ufficiale.

Però in merito c'è da sottolineare che le apps contenenti codice malevolo vengono prontamente rimosse se segnalate e che in effetti erano perlopiù software di scarso interesse per gli utenti e con pochissimi download.
Inoltre il market android ha un numero gigantesco di applicazioni le app infette sono state ad oggi non più di una quindicina in tre anni di vita...
Quindi il rischio concretamente appare piuttosto risibile.
Infine non ci si può scordare che android è un sistema linux based, e linux notoriamente sopratutto grazie alla sua architettura è uno dei sistemi se non il sistema meno vulnerabile ad eventuali minacce di questo tipo.

Concludendo la nostra analisi android è si il sistema mobile più esposto a malware ma anche il più libero, c'è da dire infatti che anche tutti gli altri due sistemi concorrenti (ios e wp7?) per tenere testa alle sole potenzialità di una android stock(quindi senza privilegi di root) hanno bisogno di essere sbloccati esponendosi quindi anche loro ad analoghe problematiche di sicurezza solo con la potenziale aggravante dell'esposizione dei file di sistema.

Riguardo gli antivirus su android sono praticamente inutili se non dannosi rallentando il vostro terminale e consumando più batteria.

Per non perdervi le nostre guide e notizie seguiteci tramite facebooktwitter o i nostri feed .
 

Cerca nel blog

Facebook Like

I più letti